Archivi tag: discriminazione etnica

Propaganda e istigazione a delinquere

propaganda e istigazione a delinquereConsiderate certe esternazioni che spesso capita di ascoltare o leggere, oggi pongo attenzione sul tema della propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa. Fattispecie di reato prevista e punita dall’articolo 604-bis del Codice penale. Brevemente, la norma punisce “chi propaganda idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, ovvero istiga a commettere o commette atti di discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”; nonché punisce “chi, in qualsiasi modo, istiga a commettere o commette violenza o atti di provocazione alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”. Vieta quindi “ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”, punendo “chi partecipa a tali organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi, o presta assistenza alla loro attività”. Così come si applica la pena della reclusione se la propaganda, l’istigazione e l’incitamento “si fondano in tutto o in parte sulla negazione, sulla minimizzazione in modo grave o sull’apologia della Shoah o dei crimini di genocidio, dei crimini contro l’umanità e dei crimini di guerra”.

Propaganda e istigazione a delinquere intesa dunque come una norma incriminatrice autonoma, specifica ed ampia, che punisce non solo ogni forma di propaganda concreta basata sulla superiorità o sull’odio razziale, ma financo la propaganda e diffusione di pensieri negazionisti rispetto a fatti storico-sociali realmente accaduti. Infatti, ho accennato all’inizio come la propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa, sia un fenomeno tutt’altro che isolato, proprio perché lo si avverte attraverso l’ascolto o lettura di interventi propinati dai media o dai social network più in generale, ma, tengo a sottolineare, almeno questo è il mio pensiero, senza che talune persone si rendano effettivamente conto del fatto che stanno violando la norma penale con tutto ciò che ne consegue sia in termini di pena a cui vanno incontro, sia – a questo non pensa mai nessuno oppure è sottovalutato dai più – con riguardo al costo in danaro necessario per difendersi da un incardinando processo basato su tali e concrete accuse. Continua a leggere