Articolo -8 Costituzione

Art. 8 Cost. «Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge. Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano».

Egualmente libere significa che la Costituzione afferma il principio del pluralismo religioso, non ammettendo discriminazioni fondate sulla diversità di fede, al contrario, eventuali differenti trattamenti si porrebbero in netto contrasto col principio di libertà di culto e quello di laicità dello Stato. Ma il concetto di laicità dello Stato non rappresenta una forma di indifferenza nei confronti delle religioni, bensì garantisce l’eguale tutela del culto professato dal singolo individuo attraverso una politica ispirata alla libertà religiosa, a patto la medesima non contrasti coi principi fondamentali dell’ordinamento giuridico, dell’ordine pubblico e del buon costume.

Print Friendly